MIRTILLO

MIRTILLO

Mirtillo, ingrediente per prodotti–Arbi
INGREDIENTE

MIRTILLO

Lo sapevi che...

Del mirtillo non si butta via niente! Con le foglie del mirtillo si possono preparare decotti e infusi consigliati per: abbassare la glicemia, curare la stipsi intestinale, diminuire la ritenzione idrica, curare le infezioni del cavo orale e le dermatiti, e in soluzione molto diluita può essere impiegato per la cura degli occhi.

Le radici dei mirtilli invece è possibile utilizzarle per la disinfezione e cicatrizzazione delle piaghe.

Il mirtillo è un arbusto che nasce nel sottobosco e cresce al di sopra dei 1000 m, in Italia si trova su tutto l’Appennino settentrionale e sulle Alpi. È una pianta molto delicata perché può soffrire per le gelate e le grandinate dell’inverno, mentre nei mesi estivi le radici possono risentire dell’eccessiva siccità. Necessita di un terreno con PH acido e ben drenato.

Rosso, nero o blu, qualsiasi sia il suo colore il mirtillo è un super food, un grande alleato per il nostro organismo.

La tipologia più rara è il mirtillo rosso: è un antiossidante, un alleato della pelle e dell’intestino, aiuta nelle infiammazioni della pelle come la couperose, un coadiuvante nella prevenzione di infezioni alle vie urinarie come la cistite, è diuretico e regolatore intestinale.

Il mirtillo nero è noto principalmente per le sue proprietà antiossidanti, molto importante anche per il sistema circolatorio, poiché riduce la permeabilità dei capillari, per la vista, poiché accelera la rigenerazione della porpora retinica degli occhi, migliorando la vista in carenza di luminosità, per le pareti dello stomaco, proteggendolo da ulcere gastriche, e infine per l’intestino, per il suo effetto astringente.

Infine, Il mirtillo blu è conosciuto per la sua capacità di contrastare i radicali liberi, capaci di alterare le strutture delle membrane cellulari e del materiale genetico, aprendo la strada a processi di invecchiamento precoce e ad una serie di reazioni che sono all’origine di diverse forme tumorali.

Grazie alle sue proprietà antiossidanti negli ultimi anni viene spesso usato come principale ingrediente nei cosmetici o nelle maschere rigeneranti, è diventato il miglior alleato contro l’invecchiamento.

Frutti di bosco e frutti di mare che si incontrano

Ma ora passiamo in cucina!

Il mirtillo è possibile trovarlo tutto l’anno poiché è un frutto che può essere congelato oppure arrivare dal Nord Europa, mentre il mirtillo fresco in Italia lo si trova solo nella stagione estiva.

Per conservarli in frigorifero invece è necessario controllare che non ci siano bacche troppo molli che porterebbero la muffa in breve tempo. È necessario lavarli e asciugarli molto bene ma sempre delicatamente. Riporli quindi in un contenitore traforato per al massimo 5 giorni, sul piano intermedio o più basso del frigo.

Solitamente con questo piccolo frutto vengono preparate deliziose conserve fai-da-te, gelatine, oltre che frullati da bere freschi e al naturale, ma si presta anche per preparazioni salate con la carne o come quella che vi proponiamo noi con le cozze.

Leggi la ricetta
 

Arbi Dario S.p.a. All rights reserved.
Reg. Imp. Pistoia C.F. e P.IVA 01064720475 R.E.A 115726 Euro 2.340.000,00 (i.v.)